venerdì 20 giugno 2008

Un Ragù con Pentola a Pressione

Una volta la settimana preparo un ragù per la pasta asciutta tradizionale, anche se vario a discrezione mia, o a contingenza di ingredienti! Questo è il modo più semplificato, velocizzato che conosco, adatto, come un tempo, per i maccheroni fatti in casa, al torchio, e con farina di grano tenero...un tempo manco si sapeva, nelle mie campagne dell'esistenza del grano duro!
In questa versione manca quella parte grassa, gustosa, della pancetta o del lardo, come si usava un tempo...




Una cipolla media, ramata, una carota, pure media e un gambo di sedano, ben tritati e soffritti nell'olio


Qui la carne è rosolata e vi ho versato il vino nero, che sta sfumandosi


qui siamo all'apertura della pentola a pressione, il ragù è pronto, non è per niente acquoso, non lo deve essere assolutamente, l'umidità deve sparire lentamente



Gli ingredienti di oggi, per il ragù adatto a maccheroni, sedanini, penne lisce, o rigate, insomma pasta corta, non all'uovo.
Se lo voglio utilizzare per tagliatelle, stricchetti, garganelli meglio che ci metta una bell'aggiunta di prosciutto crudo, grasso e magro, tritato fine e messo a cuocere per pochi minuti prima di condire la pasta!


Ragù di manzo in Pentola a Pressione
750 g macinato scelto di manzo
n. 1 cadauno: cipolla, carota, gamba sedano
1 bicchierino da yogurt di lambrusco secco
una mezza tazza (200 g ca.) di passata di pomodoro e 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio extra vergine d'oliva
sale grosso, pepe nero macinato al momento, una grattugiata di noce moscata.
Tritare regolarmente gli odori e farli stufare dolcemente nella pentola a pressione, mescolarvi la polpa macinata, lasciare rosolare bene, sempre a pentola scoperta, mescolando spesso, e a fuoco non troppo floscio!
Preparare la passata nella tazza, con anche un bicchiere di acqua calda, il concentrato e il sale grosso, pepe e noce moscata, versare il tutto nella pentola, rimescolare e chiudere.
Ho dato un 80 minuti di cottura, lenta, con appena il sibilo basso...poi aprendo ho controllato che l'umidità fosse evaporata, quindi non c'era bisogno di fiammeggiare ulteriormente.
Durante la cottura si solleva la pentola e delicatamente la si gira a destra e a sinistra, senza scossoni, per sentire che non si attacchi!

Aggiungo una mia ricetta da Webkoch.de


1       Zwiebel
1        Moehre
1        Stange gruene Sellerie
3-4    EL    Olivenoel
500    g    Hackfleisch (Rind 1.Qualitaet)
150    g    Salsiccia (schweinebratwurst roh)
2    EL    Tomatenmark (triplo concentrato= 3mal konzentriert
½        Becher Weisswein
1    TL    Salz und etwas Pfeffer

Zubereitung

Gemuese ganz fein schneiden (Holzbrett), im Oel leicht anduensten, nicht braun werden lassen, Hackfleisch und gehackte Salsiccia hinzufuegen, einen Viertelstunde leicht braun werden lassen, mit dem Wein abloeschen,danach Tomatenmark mit etwas Wasser geloest unteruehren. Salzen und pfeffern. Nicht ganz zugedekt. Langsam kochen lassen (2 bis 3 Stunden). Oft mit dem Holzloeffel ruehren.

Manchmal kann man auch am Ende etwas Milch zugeben und weitere 10 Min. kochen lassen.

Passt gut zu Tagliatelle (Bandnudeln) oder zu Pasta (Maccheroni, penne, gramigna ecc...)

Bei uns werden Spaghetti aus HartWeizen Mehl nicht mit dieser Sosse serviert!





22 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana, da un'altra parte ti stiamo chiamando a gran voce: che fine hai fatto? Ci manchi.

Dida

ivana ha detto...

Ciao cara!!!

sto qui, come vedi!!!!!
a parte gli indesiderati problemi di PC, che mi stan perseguitando da un po', mi sono assestata nel mio blog, mi fanno piacere le visite, per i forum non mi sento molto in forma, e non voglio creare disguidi con la mia sbadataggine!
Inoltre sono un po' troppo alla buona e qui mi sento a mio agio!
Grazie, mi fa molto piacere avere le visite delle amiche!
Un abbraccio

Luca&Sabrina ha detto...

Anche con la pentola a pressione fai il RAGU'? Sei tecnologica!
I tuoi nipoti virtuali.
Sabrina&Luca

Mammazan ha detto...

Ciao!!
Ti ho conosciuto grazie a Luca e Sabry.
Pensavo di essere la più vecchia della compagnia ed invece tu mi "soffi" il posto.
Ti lamenti del pc ma sapessi quanto mi arrabbio io a volte e se non fosse per mio figlio a volte lo sbatterei contro il muro.
Ora non ho tempo perchè devo preparare per pranzo e cena perchè ho i mie figli a casa ma poi ci sentiamo?????
Ciao
Grazia

ivana ha detto...

e non solo!!!!
faccio la sfoglia (la nostra pasta all'uovo) con il robot, va be' è una contaminazione meccanica, non sostanziale....poi perché non ritagliarsi il tempo per altre attività "nutritive" per l'anima???

Ciao ragazzi....buona giornata!!!!

Un abbraccio...non vi ho ancora fatto i complimenti per le vostre foto, quelle personali?? Bene lo faccio adesso...sono meravigliose, soprattutto i particolari...Luca hai una gusto bellissimo di interpretare Sabrina!!!

ivana ha detto...

Ciao Grazia!

mi fa piacere che mi hai trovata attraverso Sabrina e Luca...e ancora di più che siamo "colleghe" di età!!!
Diamoci la mano! Sei fortunata che hai i figli che ti danno una mano...qui da me, son contenti che mi arrabatto con il PC, ma poi a livello supporto tecnico...non posso pretendere...scappano a gambe levate, non hanno proprio tempo!!!
Poi vivono per conto loro...qui si pranza solo!!!!!
Ciao, ci sentiamo...davvero grazie!!!!!
Buon sabato...vedo che stai spignattando già per tempo!!!!!

Scarabocchio ha detto...

A me, questa, più che ricetta mi pare una poesia!!!

:)

ivana ha detto...

Grazie!!!
se per poesia si intende coinvolgimento cuore e mente, penso proprio di sì, ciò che faccio implica davvero la gestione mentale, coordinata dell'esecuzione in corso, e il cuore è nel riportare per scritto l'emozione del lavoro appena compiuto!
Questo è l motivo per cui pubblico una ricetta: emozione e voglia di trasmetterla!
Abbraccio!
ciao!!

Claud ha detto...

Questo ragù sembra quello che faceva la mia mammona, quando ero carnivora e gratificavo le sue preparazioni. Che tuffo al cuore...!

ivana ha detto...

Ciao Claud,

non vorrei averti "sconvolto", ma i ricordi, anche se in contrasto col presente, sono un nutrimento per noi stessi: grazie...mi fa piacere avere un commento del genere!
Mi sembra di ascoltare Elena...mia nipote, che puoi leggere più sotto!

ciao

Mel ha detto...

Che idea il ragù nella pentola a pressione, non ci avevo mai pensato!
complimenti!
Mel

ivana ha detto...

Ciao Mel.

a volte si hanno delle prevenzioni contro attrezzi non ortodossi, almeno agli occhi d'una casalinga tradizionale ad oltranza...ma io non mi precludo altre strade, sempre per risparmio di tempo e altro!!!
Ci sono certamente delle regole da seguire, molta attenzione ecc...ma i risultati arrivano, con soddisfazione..Anche la peperonta mi riesce molto bene, o i carciofi, ricette che puoi trovare qui!
Complimenti per le tue torte...!

Grazie , Mel...a presto!!!

Maria Antonietta e Francesca Gaeta ha detto...

In alcuni libri si trova la versione arricchita di questo sugo.Mettono dei funghi porcini secchi è esatto oppure non si devono mettere?

ivana ha detto...

Ciao Maria,

i funghi secchi un tempo, qui in pianura mica esistevano....la cucina che presento è quella più famigliare che esiste ancora nella mia zona, qui si poteva fare l'aggiunta di fegatelli, di ovette immature estratte dalle interiora delle galline, durelli ecc, per i funghi si va verso varianti più "dotte". Qualche volta i libri parlano di cose "diverse" dalla cucina reale!
Io parlo di quello che faccio concretamente nella mia cucina...non per insegnare...solo per testimoniare una maniera nostra!
Naturale che uno poi fa a proprio gradimento.
Grazie!
Ciao

Pulini ha detto...

Sto preparando il tuo ragu'!! compliemnti,ora mi spulcio il tuo blog!!

ivana ha detto...

Grazie Pulini,
spulcia pure...ce n'è di varia natura!!!!

A risentirti... e buon ragù anche a te!!!!
ivana

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

ivana ha detto...

Grazie!

you may write in your language,
I can translate.

Giovanni Agretti ha detto...

Cara Nonna Ivana, anche io sono di Bologna, mia moglie si chiama Ivana, insomma un'altra nonna Ivana. Ottima la ricetta del ragù con pentola a pressione.
Un consiglio: Togli quel fondo verde pesante: rende difficile lla lettura, fai qualcosa di più semplice come le tue ricette. Se vuoi guarda il mio:
http://www.ag-notizie.com/
ma tieni presente che io mi occupo di politica ed economia quindi graficamente è diverso, ma leggibile. Insomma rendi più facile la lettura! Complimenti ed un abbraccio anche da parte di mia moglie Ivana!

ivana ha detto...

Grazie Giovanni!
Hai ragione,non sono ancora riuscita a modificare decentemente il modello del blog, per poco tempo,ma ci stavo pensando,è ancora provvisorio...ora sembra con un contrasto che rende leggibile con più faciilità!
Grazie per le parole, ho visto il tuo blog, che trovo interessante...appena finisce questo periodo un po' burrascoso della mia vita,mi dedicherò con più attenzione agli amici!

Un saluto amichevole a te e a tua moglieomonima!

Giovanni Agretti ha detto...

Cara Nonna Ivana, come vedi ora il blog risulta decisamente più leggibile e mi pare anche più gradevole esteticamente. Lieto di esserti stato utile, in cambio della tua preziosa ricetta. Vivissimi complimenti!

ivana ha detto...

Ciao Giovanni!
(Mi sovviene adesso...se hai letto altri post del mio blog senz'altro trovi la lettera iniziale G.,miovmarito si chiama Giovanni...che coincidenze,no?)
Grazie per lo stimolo che hai dato,a che io mi risolvessi a scegliere un nuovo modello, senza indugi e tentennamenti, e senza voler personalizzare la pagina...visto che è migliorata la visibilità per i lettori sono contenta e te ne ringrazio!!! Ora mi salvo il tuo blog nei swegnalibri!

Buona serata a te e a Ivana!