domenica 10 agosto 2008

Ancora da Isanna!

Echeveria glauca, dalle belle foglie turgide e ondulate, e fiori delicati, rosei-arancio



Sempervivum arachnoideum, palloncini avvolti da una tela elaborata e geometrica, proprio come quella del ragno



Ancora echeveria, derivate dai vasi più grandi



opuntia, in tre tipi, dal colore e dalle spine più o meno diversi



crassula arborescens, che non produce fiori, almeno da Isanna non è mai fiorita, E' bella florida e robusta



altra cactacea, detta, forse, lingua di suocera








La Crassula arborescens da anni resiste, ha già dei robusti rami, ben nascosti dalle belle foglie scure e fitte


La tentazione era troppo grande...sono tornata nell'angolino delle succulente di Isanna!
A guardia di questo piccolo vivaio dal verde con svariate sfumature c'è una verde ranocchia petulante, che gracchia impavida al tuo avvicinarti. Di plastica naturalmente!

Le tre succulente verticali superano i due metri e mezzo e sono sostenute da tutori di fortuna e le loro cime svettano verso la frondosa acacia; gli altri vasi sono appoggiati a panchetti di legno o di ferro, o a vecchi supporti artigianali di ferro battuto, riverniciati a ripetizione.

Io sono senza parole....e infatti non so nessun nome...Biblio ci sei?

4 commenti:

bruchina ha detto...

Ciao Ivana
questa volta i complimenti li faccio alla tua amica per le belle piante grasse che coltiva.
Da pochi anni ho cominciato ad apprezzarle, dopo che ho scoperto che alcune fanno fiori meravigliosi.
ciao Roberta

ivana ha detto...

Ciao Roberta!!!
bentrovata!
Sì, sono belli i fiori delle succulente. Incredibilmente belli fra le innumerevoli finissime spine!
Buona notte!

Bibliotopa ha detto...

la prima sembra una echeveria, molto simile alla "topsy turvy" che ho anch'io e che sta preparando proirpio fiori come questi; la seconda o è un bellissimo Sempervivum arachnoideum, sembrerebbe, o un Cactus, nel caso fossero spine e non puntini;
la terza ce l'ho pure ed èa nche tipo Crassula o echeveria, la quarta è una classica Opuntia, una parente più piccola del Fico d'India, poi mi pare sia crassula arborea o qualcosa di simile, ne ho doverse e crescono tantissimo, così è l'ultima; poi quelle dette cactus i Natale che fioriscono in inverno e che a me durano poco..
un'altra opuntia e quella nella tasca sul muro non la conosco bene, a occio sembra un sedum ma potre sbaglairmi.
Sono le succulente che piacciono a me, quasi tutte senza spine.
Una piccola collezione me ne venne regalata da una signora sarda che mi aveva letta su un forum di piante grasse, piccole rosette che sopravvissero ad un viaggio dalla sardegan a trieste, al trapianto.. poi alcune non durarono, ma altre a distanza di 4-5 anni sono tuttora belle e ben cresciute sul mio terrazzo, a mpe piacciono soprattutto le Haworthie

ivana ha detto...

Cara Biblio!

Grazie...appena un attimo di respiro, mi faccio il copia/incolla sul Blocco Note e riporto il nome a didascalia per ogni immagine!!!
Penso che io e Isanna ti saremo grate!!!!!

Buona giornata!