domenica 3 agosto 2008

Lumaca a CASUMARO

La sala inondata dal sole... i ragazzi sono in attesa, che i tavoli vengano occupati dal primo turno...una cosa inaudita, pur essendo alle soglie del ferragosto, non si ha la percezione che la gente sia partita per le vacanze. Parcheggio enorme all'esterno, sembra proprio studiato solo per questo evento annuale!


Crespelle alle lumache delizia della Sagra...corrisponde davvero! Non so che salsetta sia, ma è davvero una delizia!


Risotto... e lumache!


Ecco: "Lumache alla Casumarese", secondo l'antica ricetta del 1611, che ho riportato nel post "Lumaca...Chiocciola" più sotto


Qui si va alla internazionale della lumaca: Lumache alla Borgognona!


Ma anche fritte, mica male!


Il pane: siamo nel ferrarese, quindi sempre ottimo!





Una visita alla Chiesa di San Lorenzo, una Parrocchiale che ha una storia di almeno 600 anni. Una chiesa degna di una visita più accurata, per ammirare la particolarità del soffito dell'unica navata tutto dipinto, ben restaurato ultimamente, e per gli affreschi e le tele pregevoli del periodo del Guercino.


Lo spettacolo in piazza questa sera è presentato dai "frustatori romagnoli", musica dallo schiocco ritmico delle fruste




Ecco...la mia idiosincrasia è stata domata! Eravamo in otto, solo due hanno fatto fede alla loro resistenza incorrotta e incorruttibile alla lumaca, e hanno ordinato tagliatelle al capriolo per primo e griglia di maiale per secondo.
Io mi sono sentita obbligata all' impegno preso di affrontare le lumache
Non so la provenienza, meno male!
Ma ero in buona compagnia...le prenotazioni scandivano i turni per la folla numerosa che risponde a questo richiamo annuale della Sagra della Lumaca.
Arrivano davvero da tutte le province limitrofe, da altre regioni pure. Non per niente ha ricevuto premi nazionali e il paese è stato insignito del titolo di "Città della Lumaca"
Vi faccio la lumaca parade...Hit della parata: la lumaca alla casumarese, che viene preparata secondo la famosa ricetta scovata negli archivi, del 1611!

Una serata caldissima, nella Sala Polivalente della Comunità Parrocchiale Casumarese, che è una megagalattica struttura (per un paese della bassa ferrarese!) che sorge non lontana dalla chiesa, in un vastissimo spazio al limite con la campagna!

Pensavo di avere incubi tutta la notte....invece tutto liscio, anche questa è andata!!!!

2 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Ciao Ivana, viva e vegeta dopo la scorpacciata di lumache? Nonostante il tuo post, a sabrina l'idiosincrasia non è minimamente diminuita, mentre a me la voglia è aumentata. Fosse per me mi sarei già piazzato all'ingresso per accapparrarmi il primo tavolo. Una cosa vorremmo chiederti: il vino è all'altezza?
Luca&Sabrina

ivana ha detto...

Ciao Luca,

a vini caschi male...sono "ignurenta", ma la lista dei vini mi soccorre:
Neri:
Bonarda (da notare che sono riportate anche le aziende produttrici!)
Teroldego, Nero d'Avola, Chianti, Sangiovese, Lambrusco (quello che mi ha fatto "digerire")
Bianchi:
Pignoletto
Mueller Thurgau
Prosec Valdobbiadene
Collio Sauvignon

Spumanti
Asti, Pinot, Ferrari

I piatti sono pure diversi...io ho fotografato solo al nostro tavolo, e non abbiamo molto variato come ordinazione, purtroppo!
Buona domenica...
Un abbraccio caloroso, con questo caldo!!!