venerdì 8 agosto 2008

Cartoline

Il Fierone di settembre che ricorda la secolare giornata della beneficienza dei patrizi verso la popolazione.
Milletrecentocinquanta posti a sedere e pasto a base di gramigna e salsiccia, grigliata, bensone, vino e acqua!

La ricetta della gramigna:

http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/2008/02/gramigna-alla-salsiccia.html


Fino a pochi anni fa era tutto gratis, ora l'obolo va a sua volta in beneficienza!



Porta Bologna o porta da maténa, a est del decumano



Porta Modena o Porta da sìra a ovest del decumano


4 commenti:

michela ha detto...

Ivana, scusa visto che parli di gramigna e salsiccia..io l'ho mangiata a Rimini e mi son chiesta come l'avevano fatta perchè a me non viene così.
E' una salsiccia particolare?
O banalissima salsiccia di maiale.
Viene cucinata con olio e cipolla e sfumata con vino ?
o no.
In hotel avevano messo credo anche un po' di panna.
Grazie sai se mi rispondi.
ciao
di nuovo buon we.
Un bacione anche ai tuoi nipoti.
ciao

ivana ha detto...

Michela cara,

ma sì che ti rispondo!!!
La gramigna viene condita con la normale salsiccia di suino, quella a matassa, tipo modenese-bolognese, sbriciolata, passata nell'olio, ci si può mettere anche un po' di sedano a dadini piccolissimi, poi va sfumata con vino bianco (io metto sempre rosso, lambrusco) poi si può mettere appena un po' di passata di pomodoro, anche latte o panna, che io non metto mai!
Penso di avere la ricetta nel blog, inoltre faccio anche vedere come la faccio al torchietto, in casa!!!!
E' un nostro piatto tipico popoolare!

Ciao!!!

michela ha detto...

Grazie Ivana gentilissima..così la faccio anche io..però forse perchè ero in ferie mi pareva diversa..ripeto aveva la panna che io non metto forse è quella la diversità
Grazie mille di nuovo.
ciao

ivana ha detto...

Cara Michela,
può essere che sia diversa, questa invece è la ricetta locale!
Io non metto panna, perché copre il profumo della salsiccia!
Ciao!