venerdì 28 marzo 2008

Gnocco al Praga e formaggi

Impasto morbido a lievitare

Preparare la base di pasta, farcire

mozzarella sopra

Sigillare bene ai bordi e ungere con olio


Dopo una seconda lievitatura infornare.
Da mangiare bello caldo





Per una teglia 19 x 27 cm
Alluminio, antiche batterie...da vecchia casalinga!
200 g farina 0
50 g farina di riso
80 g da un rotolo di Prosciutto di Praga affumicato
80 g formaggio Asiago
125 g mozzarella
2 Cucchiai olio extra vergine oliva
2/3 (due terzi )di bustina lievito secco MF
sale
olio per ungere sopra.
Mescolare alle due farine il lievito e un cucchiaino di zucchero, aggiungere sale e olio, impastare con circa 150 ml acqua tiepida.
Menare parecchio, fino ad avere un panetto soffice e liscio. Metterlo a lievitare in una terrina coperta, dopo averlo inciso a croce.
Dopo un paio d'ore riprendere la pasta e tirarla in due rettangoli delle dimensioni della teglia.
Sul fondo mettere carta da forno, poi il primo rettangolo.
Tagliare i due formaggi a striscioline, e il prosciutto con l'affettatrice a fettine sottili.
Distribuire prima l'Asiago, poi il prosciutto, quindi la mozzarella. Coprire con il secondo rettangolo di pasta, premere bene lungo i lati esterni, pizzicando i due strati per sigillare.
Tracciare una leggera grata con un coltello affilato, ungere di olio tutta la superficie.
Infornare a temp di 190° ventilato per 15' poi per altri 15 abbassare a 160°.
E' molto buono caldissimo, con i formaggi che sono morbidi, e il sapore dell'affumicato.

8 commenti:

michela ha detto...

Bellissimo Ivana, copiato...grazie

ivana ha detto...

Grazie Michela...

come vedi, sono ricette base, che uno può poi ricamare a suo piacimento, parlo anche esteticamente! Io ci faccio pochi fronzoli, che pur abbellendo..indurirebbero la pasta!!!

grazie..e ciao!!!

Bibliotopa ha detto...

Hai un luogo preciso dove lasciar lievitare? deve essere a calduccio? io una volta nella cucina della vecchia casa, mettevo sul calorifero, adesso metto sul piano di lavoro, ma con uno spot luminoso acceso sopra. Basta.. io parlo per quello che faccio io ( raramente) di lievitato, per il quale uso lievito umido in panetto

ivana ha detto...

Ciao e grazie!!
Nella stagione in cui ho il termo acceso, appoggio la terrina con l'impasto, ben coperta da tela di canapa ben raddoppiata, su una sedia proprio accanto al radiatore, o anche metto il tutto all'interno del forno sempre coperto bene, preriscaldato a 50° poi spento, e controllo sempre, per gli impasti lievitati, di avere il raddoppio di volume, prima di passare alla seconda lievitatura (si dice così?).
Importante che non ci siano spifferi o correnti d'aria...io sto sempre isolata in cucina, come un ergastolano, quando panifico!!!
Ciao!!!

bruchina ha detto...

Anche la foto fa venire la voglia di mangiarlo subito... caldo...
Mi piacerebbe anche trovare quel prosciutto di Praga di forma cilindrica, ho avuto modo di mangiarlo solo poche volte e mi è sempre piaciuto, è molto che non lo trovo in vendita, devo cercare meglio...
Ciao Roberta

ivana ha detto...

Grazie Roberta!

Infatti mi piace anche per il sapore diverso dal solito, e avendolo provato così con i formaggi, mi ha dato soddisfazione; lo trovo nei supermercati.
Ciao

Anicestellato... ha detto...

Ecco la ricettina che aspettavo, grazie nonna ivana, a presto

ivana ha detto...

Ciao!!!

Poi passo tutte le altre...ne ho una serie, ogni volta è diverso, mica mi piace la monotonia!!!

Grazie,
buona serata!