domenica 20 aprile 2008

VEZZANO s. CROSTOLO 2008 e l'ASPARAGO....che c'entrava?







































Strane avventure di due vecchietti
In programma: visita a un Santuario dedicato alla Madonna della Salute a Puianello.
Il marito si alza la domenica mattina e sentenzia:
- Preparati, fra mezz'ora andiamo a Puianello! -
Al risveglio abbiamo trovato improvvisamente una bella domenica, assolata, dopo settimane di maltempo, freddo, nebbie inopportune, giorni ventosi in un aprile scorbutico, insolito; e una gita sui colli è il desiderio più spontaneo!
Io mi stampo da Internet la paginetta sul Santuario, poi decido di passare da mio figlio e farmi dare il libretto esaustivo del Santuario!
Non si trova....anzi, penso proprio di averlo imbucato io da qualche parte a casa nostra (sono sempre sbadata!).
Partiamo senza il libretto guida!
La macchina macina chilometri...siamo già in provincia di Reggio, praticamente abbiamo attraversato la provincia di Modena, con tutte le rotonde e le tangenziali anonime e alienanti mica si capisce dove ci si trova...guai a perdere di vista i cartelli stradali!!!
E a me salta il dubbio:
- Scusa, ma dove stiamo andando? Mi sa che Puianello sia in provincia di Modena, Mauro in bicicletta ci va quasi tutte le domeniche!!! -
- Ma che provincia di Modena! L'ho qui nell'Atlante Stradale Touring, e si trova nel Reggiano!!!-
Infatti siamo già vicino a Puianello, un paese ai piedi delle colline Reggiane, ma non è affatto quello che intendevo io!
Friggo dalla contrarietà...ma mi controllo!
- Va be', allora andiamo a Canossa!!! - propongo!
Canossa non dovrebbe essere lontana, ci siamo stati un paio di anni fa, e in precedenza parecchie volte, quando si approntavano delle iniziative per il recupero della realtà matildica che ancora è ben presente in zona, ma allora ancora negletta!
Ma manchiamo la svolta a destra per andarci...a Canossa...!!!
Mica si torna indietro, mio marito non conosce la marcia indietro...va avanti, s'incaponisce....e io zitta a fianco...il sole l'abbiamo prepotente nell'abitacolo dell'auto, un bel caldo...è gradevole anche andare solo così...a casaccio:
Ma ecco le avvisaglie...di una sagra!!!
Cartelli belli colorati che ci vengono incontro dai finestrini!!!
Festa dell'Asparago Selvatico!!!
Siamo giunti a Vezzano sul Crostolo...allora vale la pena parcheggiare, anche abbastanza distante, perché molta gente è già sul posto a curiosare fra le bancarelle. Mi sono immersa anch'io e mi sono goduta un mondo tutta 'sta vivace manifestazione, tra goduriose esperienze di cibi tradizionali, chiacchiere e informazioni, simpatia e cordialità
 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License 

.

6 commenti:

Nona ha detto...

Ciao!
Certo la vostra gita vi ha riservato parecchie sorprese!
Anche a me piacciono le bancherelle con tutti quei prodotti e colori, e tutta la gente che corre a vedere. Fa molta allegria.
Anche da noi ieri c'era un bellissimo sole e siamo andati, come saprai, a vedere un'esposizione bellissima di fiori di vario tipo. E' stato molto piacevole e rilassante.
nonapicia

Scarabocchio ha detto...

Ehm... mi pareva di leggere un copione di Casa Vianello!
eheheh!!!

Infine la conferma che non tutti i mali vengono per nuocere!

;)

ivana ha detto...

Ciao Nona,
infatti una vera goduria cultural-culinaria e tanto altro...su Matilde ho un bel po' di cose da raccontare...io sono una sua fan!
Aspetto le magnifiche immagini di "sum" per godermi la vostra bella visita agli horti trigestini!
Grazie
ciao

ivana ha detto...

Sì, Anna,

sit-comedy ad oltranza!!!!
Va be' da cosa nasce cosa...e mi ha davvero riempito l'animo di belle sensazioni ed emozioni il vagabondare di una domenica d'aprile insospettata!

dede ha detto...

carnefice, pontefice, c'è poca differenza.
non fare la pistina Ivana, in fondo una bella sagra l'hai pure trovata, no?!

ivana ha detto...

Infatti, Dede,

quasi quasi ci ha rimesso lui!!! Mi sono divertita un sacco, fra la gente, mentre lui, poveretto, non aveva poi grande svago...Penso che la prossima volta mi porterà tra i Cappuccini (frati!) al Santuario per davvero!!!!

Ciao!!!!