mercoledì 2 luglio 2008

Tortine alle pesche




Ho realizzato una ricettina di tortine alle pesche, negli stampi da muffin:

100 g burro
120 g zucchero
3 uova medie
180 g farina 00
60 g maizena
mezza bustina di lievito x dolci
30 ml rum
2 cucchiai di latte o tre
buccia di limone grattugiata
2 pesche qusi mature, medie 150 g circa

montare burro e zucchero, poi mescolarvi bene le uova intere fino ad avere una bella crema soffice, aggiungervi la farina setacciata con il lievito a cucchiai alla volta, incorporando, ma solo quando si è bene incorporata, i liquidi, continuando fino ad avere una massa morbida.
Mescolarvi i dadini di pesca
Riempire a tre quarti gli stampi dei muffin e cuocere a forno ventlato a 160° per 25-30 minuti!

10 commenti:

unika ha detto...

queste tortine alla frutta sono indicatissime per la prima colazione che in questo periodo non deve assolutamente essere al cioccolato...grande idea...un bacio
Annamaria

michela ha detto...

Ciao Ivana, te le copio senz'altro, quante te ne son venute fuori di tortine?

ivana ha detto...

Ciao Annamaria!!!

In genere realizzo muffin salati, e di dolci ho praticamente fatto solo questi!

Buona giornata...scusa la risposta in ritardo, ma al mattino sono dai nipotini!!!!
Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao Michela,

stamattina mi incorreva sempre un errore e non sono riuscita a inserire la immagine dello stampo muffins...riprovo e vedi: 12
Non è il metodo muffin, ma proprio delle piccole torte...più raffinate sono separando i tuorli dagli albumi, ma io avevo fretta!!!


Grazie, ciao

Bibliotopa ha detto...

incomincio a capire un possibile uso delle pesche non mature, come le vendono! perchè le pesche mature, buone da mangiare, immagino che nei dolci buttino fuori tanto liquido da impiastricciare tutto. O no? non ho mai cucinato dolci con pesche, sempre mangiate crude.

ivana ha detto...

Hai ragione,
scelgo non le dure, ma compatte.
Per questo quantitativo va ancora bene!

Ciao...sto guardando il film giallo, che è stato interrotto per l'edizione straordinaria...è stata liberata la colombiana da anni prigioniera!

Ciao!!!!!!

T. ha detto...

Ivana, a che ora pranzi? mi posso invitare? Un abbraccio. T.

ivana ha detto...

A mezzogiorno, cara T.
Un marito scl... che ha degli orari antidiluviani!
Per questo che ci sta lui in cucina...io sarei tutto l'opposto!!!!!

Un abbraccio...ci sentiamo!!!

Claud ha detto...

Devo provare le zucchine col timo (secco, però, fresco mi manca!)... di solito le mangiavo trifolate con aglio e prezzemolo, ma da un anno in qua mi piacciono con l'origano (suggerimento di signora campana in fila alla cassa del super davanti a me)!

ivana ha detto...

Ciao Claud

non avevo notifica dei tuoi commenti nella posta, li ho recuperati per caso

Per le zucchine io uso aglio e basilico, aglio e origano, aglio e timo, mai la cipolla.
In genere sono parca con i sapori e odori, non mi piace fare molte miscellanee, per non coprire il sapore naturale delle verdure, o delle carni o anche nei dolci, non mi piacciono sapori artificiali, o gelatine o densificanti!

Ciao e grazie!