mercoledì 2 luglio 2008

Alici in tortino e zucchine in Pentola pressione

Zucchine a rondelle

Condire e chiudere la pentola

non sono disfatte, ma tenere e in forma


Alici nettate e spruzzate di limone

Lasciare asciugare a fuoco vivace
Servire caldo...ma è ottimo anche freddo il giorno dopo!

Ho spodestato mio marito dal regno della cucina per preparare questa cenetta....
le ricette sono ancora sul foglietto, domani completo!

E invece non vado a letto senza completare!!!

Tortino di alici in padella

580 g alici di Volante Medit
1 pomodoro sodo amturo
2 C olio etra vergine d'oliva
1 C prezzemolo tritato
1 C succo di limone
1 spicchio di aglio grande o due piccoli, tritato
1 fetta di pane biscottato
sale e pepe

Disliscare le alici, lavarle, asciugarle e spruzzarle di succo di limone,
Mettere l'olio in una padella e fare uno strato di alici, distribuirvi prezzemolo, aglio e sale e pepe e un po' di pane sbriciolato, poi pezzetti di pomodoro, sottili.
Vengono tre strati.Coprire con trito di prezzemoòo, aglio, sale e pepe giuarnire con pomodoro, spolverare di pane e versare un filo d'olio.
Mettere su fuoco medio, coprire e cuocere per dieci minuti, farà un po' di liquido, scoprire cuocere più veloce, da asciugare il liquido,
Si serve caldo, ma è buono anche freddo il giorno dopo!
Zucchine al timo in PaP


420 g 2 zucchine verdi, fresche
1 spicchio grande di aglio
3 cucchiai olio extravergine d'oliva
un rametto di timo fresco
sale e pepe,

Tagliare a rondelle di 2-4 mm le zucchine,
Scaldare l'olio e l'aglio aggiungere le rondelle e a fuoco abbastanza vivace, sempre mescolando con una spatola di legno lasciarle appassire leggermente.
Pepare e cospargere con le foglioline di timo, chiudere la pentola e cuocere per 5-8 minuti, non di più.
Devono rimanre ancora in forma e non spappolate.
Salarer quando si apre la pentola.
Si mangiano calde, ma anche fredde

12 commenti:

LAle ha detto...

Nonna Ivana ma...ma sei vermente una nonnina??? Ti giuro che non ci posso credere!!! E' incredibile!!!

ivana ha detto...

Ciao Arcobaleno!

E tu sei proprio una simpatica nipotina!!!!!
Ciao...grazie della visita...che ricambio!!

Dolce e Salata ha detto...

Salve!Vengo dal blog di Annamaria..complimenti...
La posso chiamare amichevolmente "nonna"?????
Il lei mi sembra freddo ed impersonale.
Verrò a farle visita presto.
Notte
Laura

ivana ha detto...

Ciao Laura!

Mi fa piacere avere una nuova nipotina!
Grazie per le parole...e io ti faccio i complimenti per la tua vita...sei impegnata e piena di energie!
Ci sentiamo volentieri!

unika ha detto...

buongiorno ivana...sai questa ricetta delle zucchine in pentola a pressione mi attira molto...quindi non c'è aggiunta di acqua...buona giornata
Annamaria

ivana ha detto...

Ciao Annamria,
torno adesso.

Dunque dalla mia lunga esperienza da casalinga dilettante, posso dichiarare che l'acqua è la nemica della zucchina.
Se guardi tutte le mie ricette l'acqua compare, ma a stento solo nelle zucchine ripiene...ma per il resto nelle crostate, nel pane, nei ragù, sempre senza aggiunta di acqua!!!! Il sapore e la consistenza ci guadagnano!
Buona giornata a te..

Un abbraccio!

dede ha detto...

cinque minuti e non di più? molto interessante

ivana ha detto...

Nooo!!!

dieci minuti...e si controlla man mano l'umidità, nel piatto vedi che è già bello asciutto!
Va be' controllo nelle immagini, come il solito vado a naso, ma guardando le info sulle immagini ho il tempo...ma sto sfornando tre quattro ricette al giorno e sto dando i numeri!!!!

ciau!!!

Bibliotopa ha detto...

Le zucchine in pentola a pressione ( Alla Nonna Ivana) leho fatte oggi per un'amcia ospite. avevo giusto due grandi zucchine i frigo. Per il tempo, dopo 5 minuti di pentola a pressione erano già quasi sfatte, ma c'era ancora liquido in fondo: mi sa che in futuro accorcerò il tempo e invece farò asciugare poi un po' a pentola scoperta.
L'amica si era autoinvitata stamattina, che avevo già impegni ( inventariare libri..), per cui oltre alle zucchine ( 10 min) ho fatto pasta (comprata) con un sughetto al tonno: scatoletta di tonno, poco olio EVO, un paio di cucchiai di passata di pomodoro, qualche cappero e un'acciuga sott'olio.. fatti sobbollire un paio di minuti, fatta saltare la pasta e il pranzo era sufficientemente nutriente!

ivana ha detto...

Biblio, mi dispiace!

Erano davvero grandi le tue? Erano quelle scure affusolate, milanesi o più arrotondate?
Da me non si forma liquido, quindi forse le tue erano acquose...però qualcosa, forse il tempo era troppo, o forse erano già "passate" quando le hai chiuse?
Davvero mi dispiace, senz'altro la prima volta è un po' brigoso, ...adesso non vorrei, che avendo messo due ricette insieme, io abbia fatto confusione!
Chiedo scusa!
Ciao

Bibliotopa ha detto...

macchè scusarti! ho fatto un figurone, poi la mia ospite ha denti un po' deboli, per cui più tenere erano meglio era.. forse le ho rosolate un po' di più prima nell'olio.. mi son limitata a descriverti la mia esperienza, poi ognuno ha la propria pentola a pressione..o forse era in ritardo il timer.. chissà! ma sono così veloci che si potrebbero fare anche senza scomodare la pentola a pressione, dapprima coperte e po scoprendo.
e forse userei meno aglio, ci ho messo uno spicchio intero ma forse basterebbe mezzo, o , come faccio altre volte, aglio in polvere, una spruzzata e via!
erano grandi verdi scuro e lucide abbastanza larghe
l'avanzo freddo stasera era ancora più buono

ivana ha detto...

Ciao Biblio,
Hai ragione, sono tanti gli elementi da considerare!
Inoltre anche a me non è che vengono sempre uguali, dipende anche dalla freschezza del frutto!

Ciao, grazie e buona notte

Oggi è stato il mio Waehentag, le famose crostate del cantone basilea, dove le ho conosciute tantissimi anni fa e che da allora ripeto, dolci e salate.
Oggi alle zucchine, un must, alle cipolle, pure, per il compleanno di Tommy che festeggeremo domenica prossima, in giardino da loro, sperando nel bel tempo!
Ma la novità è alle pesche...la metto, perché vale la pena...solo che nel frattempo era arrivata Teresa e il suo papà e mi ha distratta dal forno,,,e si è un po' scurita, causa l'uovo della crema nella farcitura!
A dopo!