mercoledì 27 febbraio 2008

PANE bianco di nonna ivana (ROSETTA)

Gli ingredienti secchi da rimescolare, prima di inserire i liquidi

qui continuo con il gancio, per impastare a fondo

Impasto nella impastatrice...che a questo punto è scoppiata...purtroppo, causa la pasta dura occorrente per questo pane. Il prossimo pane dovrò farlo interamente a mano!

a lievitare, trattengo 150 g di impasto

ha quasi triplicato in 90 minuti circa. Nel metodo antico la forma della rosetta veniva fatta prima della lievitazione, ma sempre dopo una gramolatura approfondita che aiutava la pasta a lievitare

si fanno i pezzi con la pasta lievitata

ogni pezzo di pasta viene arrotolato a fuso, schiacciato col mattarello quindi si avvolge dal lato stretto, a formare volute a spirale

Da infornare, già oliato, anche la carta viene inumidita

La mia rosetta della memoria, ralizzata con metodo diverso da quello tradizionale...non ho usato il lievito naturale, ma quello liofilizzato di birra.
RICETTA accomodata ai gusti di oggi:
800 g farina 0
200 g farina tipo 1 di farro
2 bustine di lievito secco MF
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di zucchero
500 ml acqua tiepida, circa.
Procedimento come sopra.
Cottura:
forno ventilato, preriscaldato a 200°, infornare per 10 minuti, quindi abbassare a 150°-155° per altri 25 minuti.


4 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

che bella forma!

ivana ha detto...

grazie Artemisia...

e non mi riesce ancora come vorrei!!!!!
Vado dai tuoi dolcetti con...lo strutto!
Ciao

Vilasini ha detto...

mi sa che venerdí provo proprio questo!!

ivana ha detto...

Vila Cara,

se aspetti metto la ricetta di un pane speciale, che posso benissimo chiamare Sonntagsbrot, che ho realizzato ieri, e che mi ha soddisfatto parecchio!
Grazie...un abbraccio!